(+39) 0121 932 755
(+39) 0121 197 6249
info@jervis.it

RIFUGIO SEMPRE APERTO
Il rifugio è di prorietà del C.A.I.

a piedi


La passeggiata classica è proprio partendo da Villanova raggiungere a piedi il rifugio, vi sono tre percorsi possibili, potete proseguire ancora per circa un km  in auto sulla pista e poi dal cartello del divieto, proseguire a piedi, gli altri due percorsi li trovate attraversando a piedi la frazione di villanova, ad un certo punto c'è il bivio sentiero dell'indritto o sentiero dell'inverso. lo storico sentiero nell'indritto oggi ha buona parte del suo tracciato in comune con la pista carrabile, quello nell'inverso è più selvaggio ma soprattutto nel primo tratto gli scenari che attraversate sono spettacolari, per cui è consigliato per godersi luoghi suggestivi e intatti. interessante sapere che ad un certo punto alla cascata del Pis i due sentieri si trovano molto vicini sui due lati del fiume in un punto facilmente attraversabile.
clicca per aprire il volantino stampabile con la mappa

Conca del Pra

Una volta raggiunto il rifugio vi trovate di fronte la conca che rappresenta un invito ad una passeggiata riposante, magari serale. 

Col della Croce

Un ora e mezza secondo i cartelli, perciò con molta calma potete godervi un sentiero che ha un sapore antico e porta rapidamente in Francia.

Col dell'Urina

Un sentiero suggestivo, la partenza si trova vicino al rifugio, l'inizio regala subito delle bellissime viste, se volete arrivare fino al colle preparatevi ad una salita abbastanza impegnativa, in ogni caso un vallone da scoprire.

Vista panoramica dei colli dell'Urina e della Croce dal sentiero del Barant

Rifugio Barant

Una volta c'era una pista carrabile che era anche l'unica per raggiungere la conca adesso si segue la traccia a piedi, dal Barant si puo scendere al Barbara oppure se siete camminatori esperti raggiungere il vicino e suggestivo Col Purcel per ridiscendere nella conca seguendo tracce di un antico sentiero che diventa più concreto giù nei boschi di conifere.

Rifugio Granero

Verso i grandi scenari, la passeggiata richiede già un briciolo di allenamento infatti dovete attraversare per lungo tutta la conca e poi salire di circa 700mt. Vale lo sforzo di arrivare fin lassù, il Granero, il Passo Manzol, i laghetti alpini il passo selliere, siete nel giro del Monviso nella sua versione più estesa.

Rifugio Willy Jervis - Bobbio Pellice - P.Iva 03840660017 - cookie policy